PROCESSO DEGLI UNTORI

fatto in Milano anno pestis 1630

 

Edizione di riferimento:

PROCESSO ORIGINALE DEGLI UNTORI della peste del M.DC.XXX., Novara, Tipografia Merati e Comp., 1839

Questo libro contiene

IL PROCESSO DEGLI UNTORI

fatto in Milano

anno pèstis

1630

dal 22 giugno 1630

Indice

pagine   001 - 026

l'editore ai lettori

introduzione: facti species

pagine   027 - 066

Ortensia Castiglioni, Caterina di Alessandro Rosa, Ottavia de Persici, Angela de BonisPietro Martire Pulicello, Guglielmo Piazza Commissario, Gio. Giacomo Mora barbitonsore, Paolo Gerolamo Mora figlio, Clara Brippia mogle del Mora, Sebastiano Testa, Melchione Taurello, Francesco Geronimo Giusto, Margherita de Arpizarellis casalinga esperta di bucato, Giacomina de Andrionis casalinga esperta di bucato, Archileo Carcano fisico, Battista Vertua fisico, Vittorio de Basilicapetri, Gerolamo Migliavacca detto il Foresaro, Lucia Maineri, Arcangelo Leva, Margherita de Albertinis moglie di Gerolamo Migliavacca

pagine   066 - 106

Stefano Baruello padre, Sebastiano Baruello figlio, Gerolamo Migliavacca, Giacomo Scotto, Gian Giacomo Mora, Francesca di Casale, Antonio Racheto, Giacinto Maganza, Margarita de Chercheris, Catterina de Bertonis moglie di Baruello, Gian Paolo Annone, Antonio Costa

pagine   106 - 142

Stefano Baruello, Gian Giacomo Mora, Geronimo Turcone, ultimi interrogatori, sentenza, esecuzione

pagine   142 - 173

Gian Battista Bazio, Geronimo Migliavacca Foresaro più volte torturato, Pietro Geronimo Bertone figlio di Melchione, Gaspare Migliavacca figlio di Geronimo, Stefano Baruello

pagine   173 - 218

La vicenda di Stefano Baruello

Gli interrogatori, la sentenza, la concessione dell'impunità, la revoca dell'impunità; Gio. Battista Cinquevie interrogato e rilasciato con cauzione di 6000 monete d'oro, Carlo Vedano di Ossona, confronto tra Baruello ammalato di peste nella camera della corda e il Vedano

pagine   219 - 253

Fernandes de Mazuela dimissus, Pietro Corona morto in carcere, Assunta Felice Crippa figlia di Gerolamo, Gerolama Salvatici moglie di Gerolamo Crippa, Francesco Griono detto il Saracco relaxatus, Paolo Gerolamo Castoldo, Paolo Gerolamo Cittadino, Francesco Gerolamo Giusto, Ambrogio Bimio,  Ambrogio Giramo, Camillo Plato, Francesco Massalia, Carlo de Bigattis, Francesco Ugazio, Antonia Costa (che aveva denunciato il Tegnone), Pietro Porrada, Domenico Turato, Francesco de Medici, Andrea del Monte, Antonio Leva, Melchione Garavaglia, Cristoforo Rosato, Baldassarre Reina, Cristoforo de Barbajis, Francesco Portalupi, Francesco Alemanno, Francesco de Stoppis, Pietro de Bocalijs, Gerolamo Turato, Andrea Mereghetti, Baldassarre de Bonesijs, Gaspare Brisia, Carlo Rosato, Giovanni Pietro Migliavacca, Carlo Cribello, Panfilo Rebulone

pagine   253 - 300

Francesco Mazoleto oste nell'Osteria dei sei ladri (rilasciato), Antonio Mazoleto (rilasciato), Bernardo Pinocco, Carlo Antonio Pelizzone, Tommaso Bertolino, Michele Bertolino, Antonio Costa, Carlo Sperone, Gio. Carlo Sperone, Marco Antonio Zamarino, Guglielmo Picollo, Ursula de Blancis, Giovanni Vermiglio, Camillo Matia, Don Alvero de Luna, Ottavio Suanio, Giovanni Paolo Casato, Ambrogio Rodello, Agostino Strofino, Francesco Baradello, Francesco Girolamo Giusto avvocato di Porta san Lorenzo, Giovanni Battista Dotto, Clara Cinquanta, Caterina Baretta, Girolamo Suarez, Bernardino Cassino, Benedetto Fattone, Francesco Pasquarello, Francesco Buffalo, Antonio Paliardo, Don Francesco de Vargas, Giovanni de Castagneda, Giovanni Sera

pagine   300 - 337

Girolamo Menclozio, Melchione de lo Reyes, Eustachio Romano, Pompeo Quarantino, Carlo Scarano, Ascanio Canobio, Benedetto Lucino interrogato in casa del Turcone viene arrestato e portato in carcere, Giovanni Battista Robiato, un interrogatorio di Guglielmo Piazza in cui si nomina il Lucino, Giovanni Battista Ferrario torturato, ancora Benedetto Lucino torturato Et fuit postea fideiussori dimissus, Giovanni Battista Sanguinetti rilasciato con fideiussione, Girolamo Isola, Francesco Mazzoletto, ancora Giovanni Battista Sanguinetto torturato e infine rilasciato dietro cauzione di 20.000 monete d'oro

pagine   337 - 360

Carlo Cribello rilasciato con fideiussione, Carlo Vedano

pagine   360 - 392

Gli interrogatori di don Gioanni de Padilla

pagine   393 - 406

esito (postfazione dell'editore)

la grida contro gli untori

Glossario

glossario dei termini "milanesi" presenti nei verbali d'interrogatorio

Processati

Gian Giacomo Mora

arrotato

tagliata la mano

strozzato

bruciato - 2/8

Guglielmo Piazza

arrotato

tagliata la mano

strozzato

bruciato - 2/8

Stefano Baruello

condannato come Mora e Piazza

muore in carcere

Girolamo Migliavacca

arrotato

 

decapitato

bruciato - 7/9

Francesco Manzoni detto il Bonazzo

arrotato

 

decapitato

bruciato - 7/9

Caterina Rozzana.

arrotata

 

decapitata

bruciata - 7/9

G. B. Farletta

accusato d'aver unto un fiore

morto in prigione

bruciato in effigie

Gian Paolo Rigotto

 

sospeso per un piede

schioppettato

bruciato

Giacinto Maganza

arrotato

 

scannato

 

Gianandrea Barbiere

arrotato

 

scannato

 

G. B. Bianchino

arrotato

 

scannato

 

Martino Recalcato

arrotato

 

scannato

 

Gaspare Migliavacca figlio

arrotato

tagliata la mano

scannato

bruciato - 23/12

Pier Girolamo Bertone

arrotato

tagliata la mano

scannato

bruciato - 23/12

Pietro Corona

torturato

 

muore di peste in carcere

Pier Girolamo Bertone

arrotato

tagliata la mano

scannato

bruciato - 23/12

Pier Girolamo Bertone

arrotato

tagliata la mano

scannato

bruciato - 23/12

Pier Girolamo Bertone

arrotato

tagliata la mano

scannato

bruciato - 23/12

Ioannes de Padilla

 

 

 

assolto

Indice Biblioteca

Biblioteca

Progetto Manzoni

Progetto Manzoni

© 1996 - Tutti i diritti sono riservati - ediz. © 2003

Biblioteca dei Classici italiani di Giuseppe Bonghi

Ultimo aggiornamento: 18 marzo 2011