Niccolò Machiavelli

Andria

Edizione di riferimento:

Niccolò Machiavelli, Tutte le opere storiche, politiche e letterarie, a cura di Alessandro Capata, con un saggio di Nino Borsellino, ed. I Mammut grandi tascabili economici Newton, Milano 1998;

Un fondamentale esperimento di linguaggio drammatico fu compiuto dal Machiavelli con la traduzione della commedia terenziana Andria, avvenuta negli anni 1517-1520. Possediamo la prima stesura della versione e una copia corretta, entrambe conservate nella Biblioteca Nazionale di Firenze. Il volgarizzamento dell'Andria incise in modo rilevante per la sperimentazione di una prosa dialogica, dotata di una propria forza espressiva e mimetica, che troverà la sua massima espressione nel fiorentino della Mandragola. L'Andria, derivata da un originale di Menandro, narra la storia d'amore di Panfilo e della bella Glicerio, una fanciulla povera ritenuta sorella di un'etèra che proveniva da Andro (isola delle Cicladi), ma in realtà ateniese e di condizione libera; in seguito al riconoscimento della vera identità di Glicerio viene superato ogni ostacolo per la celebrazione delle nozze dei due innamorati.

Indice

 Atto  I

Atto II

Atto III

Atto IV

Atto V

homepage Progetto Machiavelli

© 1996 - Tutti i diritti sono riservati

Biblioteca dei Classici italiani di Giuseppe Bonghi

Ultimo aggiornamento: 07 maggio 2011