PUBLIUS VERGILIUS MARO

(Mantova, 15 ott. 70 a.C. — Brindisi, 21 sett. 19 a.C.)

G e o r g i c o n

PUBLIO  VIRGILIO  MARONE

G e o r g i c h e

Edizione di riferimento:

J.B.Greenough, Vergil. Bucolics, Aeneid, and Georgics, Boston, Ginn & Co. 1900

Si tiene conto anche di altre edizioni (tra cui quella  Teubneriana)  e di criteri personali.

© settembre 2003 - Tutti i diritti sono riservati a Cono A. Mangieri

 

Le Georgiche sono un poema didascalico, diviso in quatro libri, ognuno dei quali svolge un argomento distinto: coltura dei campi, coltivazione delle piante, allevamento del bestiame, le api. Virgilio vi lavorò per sette anni, dal 37 al 30 a.C., quand'era nel pieno della sua maturazione di uomo e di artista, dividendo la sua giornata in due distinte parti: al mattino dettava di getto e per il resto della giornata riprendeva il lavoro per correggerlo e limarlo, magari anche eliminando versi che gli sembravano imperfetti o imprecisi sul piano dell'espressione e dei contenuti.

L'opera fu scritta nella Campania e a Napoli in particolare, dove poteva godere di un clima certamente migliore rispetto alla sua Mantova e di una maggiore tranquillità sentendosi certamente più a proprio agio che nella caotica Roma che viveva anni intricati e confusi che stavano segnando il declino dell'età repubblicana.

Proprio in quegli anni da Azio giunse ad Atella, un borgo tra Capua e Napoli, fermandosi per una cura alla gola. Qui, dopo essere stato presentato da Mecenate, il suo grande protettore, lesse in quattro giorni i quattro libri dell'opera ormai terminata.

 

 Libro primo

La coltivazione dei campi

- Durante la veglia

- La legge del lavoro

- Lavori in tempi in tempi di pioggia e in giorni festivi

- Temporali e grandinate

- Segni del tempo

- Presagi della morte di Cesare

 Libro secondo

La coltivazione degli alberi

- Le lodi dell'Italia

- Incendi campestri

- Spampanatura

- Lodi della vita campestre

 Libro terzo

L'allevamento del bestiame

- Il puledro di razza

- I corsieri delle gare circensi

- Le greggi ai pascoli

- Pecora contagiosa

- Epizoozia dell'Alta Italia

Libro quarto

L'apicoltura

- Battaglia delle api

- Il giardiniere di Corico

- Orfeo ed Euridice

 

Revisione, impaginazione, edizione HTML: prof. Giuseppe Bonghi

homepage Biblioteca

Biblioteca

Progetto classici latini

progetto classici latini

© 1996 - Tutti i diritti sono riservati

Biblioteca dei Classici Italiani di Giuseppe Bonghi

Ultimo aggiornamento: 06 maggio, 2011